Cerca il presepe nascosto

C’è un piccolo presepe nascosto nell’Area La Bocca, segui le indicazioni, se lo trovi portalo alla Trattoria Cavallo: c’è un premio che ti aspetta.

Ci sono tanti presepi da ammirare nell’Area attrezzata La Bocca a Scipione Ponte; ce n’è uno piccolo piccolo e nascosto che potrai scoprire seguendo le indicazioni dei cartelli che troverai all’ingresso e lungo i sentieri. La ricerca inizierà alle ore 10:00 e terminerà alle 16:30 di sabato 5 gennaio. Se troverai il presepe nascosto portalo alla trattoria Cavallo a Scipione Ponte, alle 17:00 ti aspetta un premio. La partecipazione è gratuita.

Su ogni cartello troverai la foto di un uccellino che abita lo Stirone e sarà ognuno di loro a guidarti nel percorso alla ricerca del presepe nascosto. Siamo in inverno e l’Area la Bocca si anima solo con i presepi, ma ai primi accenni di primavera tutti gli animali torneranno ad animare il loro bosco. Il nostro è un invito a venire a trovarli: il Parco dello Stirone è la loro casa, dobbiamo aver cura e rispetto per tutte le creature che abitano questo luogo a loro dedicato.

Sempre alle 17:00 un rappresentante dell’ente Parchi del Ducato e uno dell’Amministrazione Comunale consegneranno gli attestati di partecipazione a tutti coloro che hanno realizzato i Presepi Naturali nel Parco dello Stirone.

SEGUIRA’ UN PICCOLO BRINDISI AUGURALE

Si ringrazia per la collaborazione l’ente Parchi del Ducato, l’Amministrazione Comunale e la trattoria Cavallo.

Gli uccelli ti guideranno alla ricerca del Presepe Nascosto

Le tracce ti guideranno alla ricerca del Presepe Nascosto

I burattini di Isingrini

Negli spettacoli di Isingrini i veri protagonisti sono i bambini: trepidano per i draghi cattivi e gli spaventosi lupi (che nelle storie di Isingrini però sono sempre buoni) e suggeriscono ai protagonisti come vincere tutte le sfide.

Spontaneità, autenticità e storie fantastiche sono gli ingredienti dei burattini di Isingrini. Spontaneità perché le storie sono inventate a braccio per poter coinvolgere i bambini sempre in modo diverso, autenticità perché ogni particolare di questo teatro è frutto di ingegno, di estro e maestria. Nei burattini di Isingrini c’è la fantasia delle storie semplici ma coinvolgenti, quelle storie che piacciono da sempre ai bambini. Tanti bambini hanno partecipato, trepidato per i pericolosissimi draghi e per gli spaventosi lupi, che nelle storie dei  burattini di Isingrini sono sempre buoni, e suggerito ai protagonisti come vincere le sfide contro i cattivi. Finito lo spettacolo, alla domanda: “vi piacciono più i telefonini o i burattini?” I bambini in un coro unanime hanno risposto: “i burattini!” Nel Natale di Scipione e Case Passeri i burattini di Isingrini hanno sconfitto il drago tecnologico. Grazie Flavio.

Lo spettacolo si è tenuto nel pomeriggio di domenica 29 dicembre 2019 alla Trattoria Cavallo di Scipione Ponte. Grazie a Marco e Stefano Dioni per l’ospitalità.

ode al salame di scipione

Il Salame di Scipione merita un’ode.

Per essere proclamato vincitore nella competizione del  “Salame di Scipione” ci vuole tecnica, cuore e un po’ di poesia. Come descrivere tanta bontà? Un semplice disciplinare non basta, è cosa da industria. Per il Salame di Scipione ci vuole qualcosa di più importante: il nostro salame merita un’ode.

Ti presenti nel tuo budello sottile e pulito, lungo due spanne, legato a 4 o 5 corsi. Al taglio tieni la fetta senza fare la goccia. La tua carne, macinata non troppo fine e non troppo grossa, è di color rosso brillante, punteggiata di lardelli bianchi appena rosati. Il tuo profumo è discreto, il sentore di spezie è misurato e leggero senza prevalenza di alcun profumo su altri. Il tuo sapore è delicato, quasi dolce, semplice ma ricco di sfumature che si palesano lentamente e invitano a gustarne un’altra fetta, all’infinito. Tanto è il piacere che ti devo condividere in allegria con gli amici, che già lo sono o che per causa tua lo diventeranno.

Un elogio ai vincitori:
Severina Mozzoni che ha prodotto il “Salame di Scipione 2018”;
Celeste Malpeli 2° premio;
Virgilio Rizzi 3° premio.

Complimenti a tutti i 20 concorrenti.

Grazie:
ai 10 giudici di gara;
a tutti i partecipanti alla cena;
a chi ha lavorato per organizzare la serata;
a Marco Dioni per l’ospitalità

certificato di partecipazione

Consegnando questo certificato a tutti i partecipanti alla nostra manifestazione vogliamo dare il dovuto riconoscimento a chi lavora per mantenere viva un’antica tradizione locale. Rinnovare riti e usanze  rappresenta un solido ancoraggio a valori che rischiano di essere offuscati da stili di vita nuovi e in continuo cambiamento.

Oggi più che che mai dobbiamo essere consapevoli che le tradizioni, la storia e la sensibilità sono il fondamento della cultura di un popolo e che definiscono l’identità stessa di una comunità. E’ grazie a una solida identità che le persone trovano dignità e senso di appartenenza.

Mantenere viva la tradizione della produzione domestica di salumi è uno dei tanti riti che contribuiscono a rafforzare lo spirito della comunità. Anche grazie a questa usanza si esalta il valore della nostra identità fatta di genuinità, amicizia e rispetto per la storia della nostra terra.

Grazie a tutti i partecipanti.

carnevale di campagna

A Scipione e Case Passeri il menù di Carnevale più ricco del mondo.

Se esistesse questo primato il nostro Carnevale non avrebbe rivali. Molti si sono chiesti come sia possibile tutto ciò: la risposta è nel sorriso di chi ci ha ospitato e ha preparato al meglio tutto quel ben di Dio, per il piacere di offrirlo agli ospiti. Per una giornata abbiamo vissuto nella più bella economia del mondo, quella di scambio: tu dai una cosa buona a me e io ricambio con allegria e amicizia, perché a Scipione e a Case Passeri le tradizioni sono importanti, l’amicizia è importante, l’ospitalità è importante. Noi amiamo le cose semplici ma profonde, gustose ma genuine. Divertirci per noi è una cosa seria, ritrovarsi e stare insieme è un piacere che coltiviamo con passione: siamo una comunità unita che non perde occasione per far festa, sorridere e sollevare gli animi.
Abbiamo visto le persone sorridere, giocare, scherzare, ballare e prendersi un po’ in giro; per un giorno abbiamo tolto la maschera portando alla luce quello che siamo veramente e tante persone erano felici: questo è quello che volevamo.

Non si può certo dire che a Scipione non esistano più le tradizioni di una volta, e ne siamo orgogliosi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

carnevale gran finale

Riviviamo il carnevale più tradizionale martedì 13 febbraio alla Trattoria Cavallo

Sì, il menù è molto ricco, ma è nel rispetto della tradizione. Dopo sarà quaresima.

Noi amiamo la vita rurale e per rivivere le tradizioni più autentiche del carnevale della nostra terra ci troveremo alla Trattoria Cavallo martedì 13 febbraio.

carnevale di casa in casa

Carnevale è l’occasione per abbandonare le convenzioni.

È un’occasione per scherzare e per lasciar giocare il bambino che si nasconde dentro ogni adulto.

Come si è sempre fatto nelle nostre campagne domenica 11 febbraio gireremo in maschera di casa in casa per portare allegria e spensieratezza. Grazie a tutti quelli che ci accoglieranno offrendo tante cose buone e sincera amicizia.

maschere a scipione e dintorni

Il carnevale tra le gente e le case, come si faceva una volta.

Risate, dolcetti, stuzzichini e spensieratezza

Domenica 11 febbraio 2018
Raduno ore 13:30 località Giarone – campo degli Spaventapasseri.
Previste nove soste da Pietra Nera alla Trattoria Cavallo.
Cibi e bevane a volontà offerti dagli abitanti durante le soste.
Chiusura 18:30.

clicca per vedere il calendario