una giornata di vita rurale

La nostra Giornata di Vita Rurale è dedicata ai bambini, per portarli a contatto con quelle semplici cose che la vita di città non consente. Vedranno da vicino gli animali della fattoria, giocheranno e mangeranno sull’aia, prepareranno dolci e biscotti, faranno il karaoke e lanceranno in cielo palloncini con messaggi.

La nostra Giornata di Vita Rurale è dedicata ai bambini, per portarli a contatto con quelle semplici cose che la vita di città non consente.

I nostri bimbi avranno la possibilità di vedere da vicino gli animali della fattoria, giocare nei campi, sedersi sulle balle di fieno, impastare e fare i biscotti. A mezzogiorno si mangerà sul prato, nel pomeriggio si farà una merenda all’aria aperta e si potrà cantare a squarciagola senza che i vicini si lamentino. Per finire in bellezza si lanceranno i palloncini nel cielo, ognuno con un pensierino dedicato al bambino che li troverà.

Il pranzo sarà sull’aia, così i bimbi non perderanno neanche un minuto di gioco. Ci saranno cose golose e invitanti come gnocchi, frittatine con le erbe di stagione, salumi, formaggi e dolci.

Sarà una giornata dedicata anche ai genitori che non solo vedranno i loro bimbi felici di giocare in libertà, ma potranno tornare loro stessi un po’ bambini con il Karaoke dello Zecchino d’Oro: tutti bimbi per un giorno.

Sarà un’occasione di festa anche per gli abitanti di Case Passeri perché alle ore 11.00 si brinderà al nuovo defibrillatore che verrà installato davanti alla Trattoria L’Oca Bianca, grazie alla raccolta fondi promossa dalla Pro Loco di Scipione e Case Passeri, alla collaborazione della Pubblica Assistenza di Salsomaggiore e dell’Associazione Salso nel Cuore.

Spensierata e in libertà, sarà così la nostra giornata di vita rurale. Inizierà alle 9:00 e torneremo alle nostre case verso le 19:00.

L’ingresso è libero, chi vorrà potrà contribuire con una libera offerta.

Questo è il nostro numero di telefono 388.6371213. Seguiteci perché nei prossimi giorni le informazioni sul programma della giornata saranno più dettagliate.

ode al salame di scipione

Il Salame di Scipione merita un’ode.

Per essere proclamato vincitore nella competizione del  “Salame di Scipione” ci vuole tecnica, cuore e un po’ di poesia. Come descrivere tanta bontà? Un semplice disciplinare non basta, è cosa da industria. Per il Salame di Scipione ci vuole qualcosa di più importante: il nostro salame merita un’ode.

Ti presenti nel tuo budello sottile e pulito, lungo due spanne, legato a 4 o 5 corsi. Al taglio tieni la fetta senza fare la goccia. La tua carne, macinata non troppo fine e non troppo grossa, è di color rosso brillante, punteggiata di lardelli bianchi appena rosati. Il tuo profumo è discreto, il sentore di spezie è misurato e leggero senza prevalenza di alcun profumo su altri. Il tuo sapore è delicato, quasi dolce, semplice ma ricco di sfumature che si palesano lentamente e invitano a gustarne un’altra fetta, all’infinito. Tanto è il piacere che ti devo condividere in allegria con gli amici, che già lo sono o che per causa tua lo diventeranno.

Un elogio ai vincitori:
Severina Mozzoni che ha prodotto il “Salame di Scipione 2018”;
Celeste Malpeli 2° premio;
Virgilio Rizzi 3° premio.

Complimenti a tutti i 20 concorrenti.

Grazie:
ai 10 giudici di gara;
a tutti i partecipanti alla cena;
a chi ha lavorato per organizzare la serata;
a Marco Dioni per l’ospitalità

certificato di partecipazione

Consegnando questo certificato a tutti i partecipanti alla nostra manifestazione vogliamo dare il dovuto riconoscimento a chi lavora per mantenere viva un’antica tradizione locale. Rinnovare riti e usanze  rappresenta un solido ancoraggio a valori che rischiano di essere offuscati da stili di vita nuovi e in continuo cambiamento.

Oggi più che che mai dobbiamo essere consapevoli che le tradizioni, la storia e la sensibilità sono il fondamento della cultura di un popolo e che definiscono l’identità stessa di una comunità. E’ grazie a una solida identità che le persone trovano dignità e senso di appartenenza.

Mantenere viva la tradizione della produzione domestica di salumi è uno dei tanti riti che contribuiscono a rafforzare lo spirito della comunità. Anche grazie a questa usanza si esalta il valore della nostra identità fatta di genuinità, amicizia e rispetto per la storia della nostra terra.

Grazie a tutti i partecipanti.

la regola del salame

Un po’ di regole per l’elezione del Salame di Scipione 2018 dovevamo darcele, ma la prima regola della serata sarà divertirsi, competere senza prendersi troppo sul serio. E poi partecipare non costa niente, sosterremo le spese con il ricavato della cena. Buon appetito e buon divertimento.

La prima regola del salame è rispondere al desiderio di gusto e di semplicità, pane e salame insomma. Ma tutti i gusti sono gusti e ogni gusto ha il suo estimatore e allora è bello scoprirne sempre di nuovi. E poi è bello anche confrontarsi e verificare se il tuo gusto incontra quello degli altri. E’ bello sia convincere tutti del valore della tua ricetta, ma anche consolarsi come “genio incompreso”, perché non tutti possono apprezzare la tua perfezione, non tutti possono essere al tuo livello.
Un po’ di regole per l’elezione del Salame di Scipione 2018 dovevamo darcele, ma la prima regola della serata sarà divertirsi e competere senza prendersi troppo sul serio. Partecipare non costa niente, sosterremo le spese con il ricavato della cena.
Buon appetito e buon divertimento, dunque.

festa al salame

Mercoledì 21 marzo alla Trattoria Cavallo “faremo la festa al salame”, cioè assaggeremo la nuova produzione 2018. Per antica usanza , finita la stagione fredda, in cui si può lavorare le carni anche senza frigoriferi, si vuole vedere come sono venuti i primi pezzi.
Lo faremo in leggerezza e allegria, mettendo i piedi sotto il tavolo e premiando il migliore. Alla competizione potranno partecipare gli abitanti della valle dello Stirone che producono salami di suino esclusivamente per la propria famiglia secondo tecniche, usi e consuetudini tradizionali della nostra zona. Tutto il menù sarà dedicato al salame, dall’antipasto al dolce. Per meglio organizzarci chiediamo di prenotare la cena al numero 388.6371213.
Partecipare alla competizione è semplice, basta presentarsi alla Trattoria Cavallo mercoledì 21 marzo tra le 15:00 e le 18:00 con un salame di produzione casalinga. Sarà un gioco e come tutti i giochi anche l’elezione del Salame di Scipione 2018 ha bisogno di alcune semplici norme, per questo ci siamo dati anche un regolamento che troverete su questo sito.
Se amate le tradizioni e la bella compagnia questa è un’occasione per passare una bella serata.

carnevale in allegria e sicurezza

La sicurezza del nostro carnevale è stata garantita dal Gruppo Volontari Carabinieri di Salsomaggiore Terme, ci è sembrato doveroso ringraziarli per la premurosa assistenza. Pubblichiamo la loro gratificante risposta.

Gent.le Fausto MENTA
Presidente PRO-LOCO – Scipione

Ringranzio per la formale nota.
E’ stata cosa ampiamente gradita da parte di questo Gruppo di Fatto – Volontari, della locale Associazione Nazionale Carabinieri, aver potuto contribuire con il nostro fine sociale , all’evento Carnevalesco da Voi organizzato.
Mi corre doverosamente riscontrare , il dimostrato Vostro spirito nel rievocare rispettosamente un’antica tradizione con un lodevole senso di vera aggregazione, all’insegna di allegria e partecipazione, senza distinzione di persone e/o ceti.
Ad avviso personale, questo significa saper vivere una pacifica convivenza, come tale, si puo’ vivere in sicurezza.
I piu’ sinceri complimenti a nome di tutto il Gruppo di Fatto – Volontari ANC

il coordinatore
Ettore DI GREGORIO

gli angeli custodi aprono la strada

carnevale di campagna

A Scipione e Case Passeri il menù di Carnevale più ricco del mondo.

Se esistesse questo primato il nostro Carnevale non avrebbe rivali. Molti si sono chiesti come sia possibile tutto ciò: la risposta è nel sorriso di chi ci ha ospitato e ha preparato al meglio tutto quel ben di Dio, per il piacere di offrirlo agli ospiti. Per una giornata abbiamo vissuto nella più bella economia del mondo, quella di scambio: tu dai una cosa buona a me e io ricambio con allegria e amicizia, perché a Scipione e a Case Passeri le tradizioni sono importanti, l’amicizia è importante, l’ospitalità è importante. Noi amiamo le cose semplici ma profonde, gustose ma genuine. Divertirci per noi è una cosa seria, ritrovarsi e stare insieme è un piacere che coltiviamo con passione: siamo una comunità unita che non perde occasione per far festa, sorridere e sollevare gli animi.
Abbiamo visto le persone sorridere, giocare, scherzare, ballare e prendersi un po’ in giro; per un giorno abbiamo tolto la maschera portando alla luce quello che siamo veramente e tante persone erano felici: questo è quello che volevamo.

Non si può certo dire che a Scipione non esistano più le tradizioni di una volta, e ne siamo orgogliosi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

carnevale gran finale

Riviviamo il carnevale più tradizionale martedì 13 febbraio alla Trattoria Cavallo

Sì, il menù è molto ricco, ma è nel rispetto della tradizione. Dopo sarà quaresima.

Noi amiamo la vita rurale e per rivivere le tradizioni più autentiche del carnevale della nostra terra ci troveremo alla Trattoria Cavallo martedì 13 febbraio.

carnevale di casa in casa

Carnevale è l’occasione per abbandonare le convenzioni.

È un’occasione per scherzare e per lasciar giocare il bambino che si nasconde dentro ogni adulto.

Come si è sempre fatto nelle nostre campagne domenica 11 febbraio gireremo in maschera di casa in casa per portare allegria e spensieratezza. Grazie a tutti quelli che ci accoglieranno offrendo tante cose buone e sincera amicizia.

maschere a scipione e dintorni

Il carnevale tra le gente e le case, come si faceva una volta.

Risate, dolcetti, stuzzichini e spensieratezza

Domenica 11 febbraio 2018
Raduno ore 13:30 località Giarone – campo degli Spaventapasseri.
Previste nove soste da Pietra Nera alla Trattoria Cavallo.
Cibi e bevane a volontà offerti dagli abitanti durante le soste.
Chiusura 18:30.

clicca per vedere il calendario